Quali strade ci porteranno al futuro? Cosa caratterizzerà la ripresa economica?
Quali saranno le nuove opportunità di lavoro tra qualche anno?

Come sapete noi BusinessMum siamo molto attente a tutte le tematiche legate allo sviluppo economico e sociale. Potevamo quindi non andare a vedere almeno una tappa di Panorama D’Italia?
Per chi non lo sapesse, si tratta di un Roadshow itinerante per l’Italia, dedicato a Cultura, politica, business, start-up, moda, arte, libri, musica, food: tutto ciò che rappresenta un asset di ripresa economica per il Bel Paese.

Abbiamo seguito all’evento di Varese, iniziato il 27 maggio e abbiamo tratto molti spunti utili, ben lieti che molti studenti fossero presenti non solo agli incontri con Geppi Cucciari e J Ax, ma anche ai convegni più impegnati.
Continuano a dire che i nostri figli sono dei bamboccio i che non pensano al futuro, questa è la dimostrazione che non bisogna mai fare di tutta l’erba un fascio, ma anche che grazie a questa crisi i nostri figli stanno cominciando a prendere in mano la loro vita e decidere del loro futuro. Dopo essersi informati.
Spronate i vostri figli ad interessarsi un po’ a tutto e a restare informati. Solo se conoscono cosa prospetta il futuro possono scegliere consapevolmente.

I messaggi migliori?
Quello di Ignazio Parrinello, presidente Finlombarda: “Pensate sempre a migliorare ciò che vi circonda. Pensate sempre a migliorare la vostra vita. Pensate a guadagnare onestamente sempre più soldi, perché non è un peccato.

E quello di Rosario Rasizza (AD di Openjobmetis): “Fate quello che volete, ma non scendete mai sotto la soglia della passione. Diventate esperti di quello. Voi tutti siete valori aggiunti.
E ancora: “Non rimanete nel limbo dell’incertezza, perché nell’incertezza non succede niente.”

Meditate genitori… Portate i vostri figli a questi incontri.

  • author's avatar

    By: Mirna Pacchetti

    Sono Mirna, una donna dalla doppia vita: di giorno sono consulente di marketing strategico per le start up e il rilancio delle aziende in difficoltà, ma la sera mi trasformo nella mamma di due piccole principesse. I due lavori più belli del mondo!
    In questi anni di “mammitudine” ho imparato a destraggiarmi tra pannolini e call di lavoro, ma soprattutto ho imparato a sopravvivere alle oppressioni di un sistema che penalizza le donne, soprattutto se sono mamme senza un contratto a tempo indeterminato.
    Burocrazia, INPS, Agenzie delle Entrate, IVA e le loro amiche tasse tentano da 6 anni di mettermi i bastoni tra le ruote e farmi desistere dal riuscire nei miei due intenti: essere la miglior mamma possibile e avere un lavoro che mi gratifichi anche dal punto di vista economico.
    Io e Mamma single siamo quelle che non hanno avuto la maternità, non hanno permessi retribuiti e non hanno orari oltre i quali far cadere la penna e tornare dalla propria famiglia. Essere mamma in queste condizioni è un vero salto ad ostacoli, ma sto imparando a saltare bene ed ho indossato le giuste scarpe… questa sfida la vinco io!
    Magari facendo cambiare qualche legge e facendone promulgare qualche altra! 😉

  • author's avatar

    Visit the author’s website

  • author's avatar

    Le 8 verità che nessuno ti dice sul mondo del lavoro
    Inseguire i propri sogni. Intervista a Laura Lamberti
    Viaggi low cost? Si può fare!
    Regali di Natale: dritta per le ritardatarie
    Beta tester cercasi, formazione gratuita in cambio!

    See all this author’s posts