V’invito a partecipare all’appuntamento che si terrà a Milano, venerdì 9 marzo dalle 17.00 alle 19.30 allo spazio Chiama Milano, Corso Vittorio Emanuele, 24 – nel quale si parlerà dei risultati dell’inchiesta web Madre o non Madre (https://docs.google.com/spreadsheet/viewform?formkey=dGlyb3MxM0pSdUkxOFF2OU1xZzRYQ3c6MA) realizzata dal gruppo Maternità Paternità e rivolta alle donne nate tra il 1970 ed il 1989, che ha avuto quasi 2.800 risposte.

Il successo di questa indagine è a mio avviso dato dal fatto che molte donne si domandano se e quando avere figli, soprattutto perché ci sono molti timori sull’impatto che la maternità avrà sulla sfera privata e lavorativa.

L’indagine partiva da una riflessione: in Italia il tasso di fecondità è 1, 4 figli per donna, uno dei più bassi d’Europa. Questo è il risultato di una scelta o di un contesto sociale indadeguato?
L’evento darà una risposta a questa domanda, v’invito quindi a partecipare all’incontro, se vogliamo che le cose cambino dobbiamo far sentire la nostra voce e sostenere queste importanti iniziative.

Parteciperete?

  • author's avatar

    By: Mirna Pacchetti

    Sono Mirna, una donna dalla doppia vita: di giorno sono consulente di marketing strategico per le start up e il rilancio delle aziende in difficoltà, ma la sera mi trasformo nella mamma di due piccole principesse. I due lavori più belli del mondo!
    In questi anni di “mammitudine” ho imparato a destraggiarmi tra pannolini e call di lavoro, ma soprattutto ho imparato a sopravvivere alle oppressioni di un sistema che penalizza le donne, soprattutto se sono mamme senza un contratto a tempo indeterminato.
    Burocrazia, INPS, Agenzie delle Entrate, IVA e le loro amiche tasse tentano da 6 anni di mettermi i bastoni tra le ruote e farmi desistere dal riuscire nei miei due intenti: essere la miglior mamma possibile e avere un lavoro che mi gratifichi anche dal punto di vista economico.
    Io e Mamma single siamo quelle che non hanno avuto la maternità, non hanno permessi retribuiti e non hanno orari oltre i quali far cadere la penna e tornare dalla propria famiglia. Essere mamma in queste condizioni è un vero salto ad ostacoli, ma sto imparando a saltare bene ed ho indossato le giuste scarpe… questa sfida la vinco io!
    Magari facendo cambiare qualche legge e facendone promulgare qualche altra! 😉

  • author's avatar

    Visit the author’s website

  • author's avatar

    Le 8 verità che nessuno ti dice sul mondo del lavoro
    Inseguire i propri sogni. Intervista a Laura Lamberti
    Viaggi low cost? Si può fare!
    Regali di Natale: dritta per le ritardatarie
    Beta tester cercasi, formazione gratuita in cambio!

    See all this author’s posts