Ieri sera stavo riordinando camera delle bimbe prima di metterle a letto e mi sono capitate in mano delle fotografie. Erano loro appena nate. Hanno solo 3 e 5 anni eppure ne abbiamo vissute tante assieme…

Cose belle e cose brutte, eppure tutto si supera quando hai la tua famiglia accanto… Perché essere mamme è davvero impegnativo e ti cambia la vita, ma quando accade non potresti desiderare altro.
Vivere senza figli è diverso, non è meglio o peggio, è solo diverso. Perché gestisci la tua vita come vuoi senza dover rendere conto a nessuno; perché poi viaggiare senza bisogno di controllare che le scuole siano aperte o chiuse; perché quello che spendi lo spendi per te stesso e non per pannolini, latte in polvere, vestitini e per la scuola.
Poi un giorno decidi di fare un passo importante e dopo nove mesi una nuova persona entra a far parte della tua vita: una piccola parte di te prende vita e stravolge la tua esistenza. Da quel momento smetti semplicemente di pensare a te stessa ed inizi a pensare prima a qualcun’altro, ad anteporre le sue esigenze alle tue e a divertirti nel fare cose che prima ti lasciavano semplicemente indifferente.

Viaggiare per lavoro e ancora bello, ma ti mancano le piccole routine quotidiane che rendono la tua vita così appagante: ti mancano i sorrisi, gli abbracci, le coccole, i giochi fatti assieme… e anche i capricci.
Non c’è nulla da fare: se sei lontano quando loro stanno male vorresti solo prendere il primo aereo e tornare indietro.
Uscire con le amiche è ancora bello, ma la mente non può non andare ad un piccolo esserino che riesce a riempirti la vita di felicità. E lo shopping più gratificante è quello fatto per comprare l’ennesimo vestitino a tua figlia!
Panta rei… Tutto scorre, la vita va avanti e cambia di giorno in giorno, che ti lo voglia o meno è così.
Sei una mamma felice quando non rinunci a ciò che avevi solo perché hai avuto un figlio.
Sei una mamma felice quando accetti che la tua vita un po’ cambierà e ne sei contenta, perché è ciò che vuoi.
Quando nasce un bambino nasce sempre una mamma, perché fino al giorno prima eri solo una donna, ma da quel momento tutto acquista una dimensione diversa e tu ti ritrovi con tante paure, responsabilità e ansie che prima neanche conoscevi.

Lo capirai quando diventerai mamma!” Quante volte ho sentito questa frase. Da mamma devo dire che è vero, ma non perché chi ha avuto figli è un miracolato o vede la luce, e solo una questione di cambiamento di prospettiva. Cambia il tuo punto di vista e capisci che ciò che lega una madre a suo figlio è ben diverso da ciò che lega un figlio a sua madre.

Questa piccola riflessione nasce dopo aver visto il nuovo video della Plasmon dove, con la campagna “Plasmon per te”, ti viene offerta una promozione  mamma e bambino a scelta tra un trattamento benessere per la mamma, un trattamento olistico per il bebè e un photoshooting per entrambi, per un momento tutto tuo con il tuo piccolo e un ricordo di voi!

Partecipare è davvero semplice: acquistando i prodotti Plasmon crei il tuo profilo, inserisci i dati richiesti dell’acquisto, e scegli il tuo premio! Semplice e veloce, insomma!

plasmonperte

Essere mamma è un viaggio meraviglioso, uno dei tanti che si può decidere di intraprendere, ma per te cosa significa?

 

  • author's avatar

    By: Mirna Pacchetti

    Sono Mirna, una donna dalla doppia vita: di giorno sono consulente di marketing strategico per le start up e il rilancio delle aziende in difficoltà, ma la sera mi trasformo nella mamma di due piccole principesse. I due lavori più belli del mondo!
    In questi anni di “mammitudine” ho imparato a destraggiarmi tra pannolini e call di lavoro, ma soprattutto ho imparato a sopravvivere alle oppressioni di un sistema che penalizza le donne, soprattutto se sono mamme senza un contratto a tempo indeterminato.
    Burocrazia, INPS, Agenzie delle Entrate, IVA e le loro amiche tasse tentano da 6 anni di mettermi i bastoni tra le ruote e farmi desistere dal riuscire nei miei due intenti: essere la miglior mamma possibile e avere un lavoro che mi gratifichi anche dal punto di vista economico.
    Io e Mamma single siamo quelle che non hanno avuto la maternità, non hanno permessi retribuiti e non hanno orari oltre i quali far cadere la penna e tornare dalla propria famiglia. Essere mamma in queste condizioni è un vero salto ad ostacoli, ma sto imparando a saltare bene ed ho indossato le giuste scarpe… questa sfida la vinco io!
    Magari facendo cambiare qualche legge e facendone promulgare qualche altra! 😉

  • author's avatar

    Visit the author’s website

  • author's avatar

    Le 8 verità che nessuno ti dice sul mondo del lavoro
    Inseguire i propri sogni. Intervista a Laura Lamberti
    Viaggi low cost? Si può fare!
    Regali di Natale: dritta per le ritardatarie
    Beta tester cercasi, formazione gratuita in cambio!

    See all this author’s posts