Lavorare nel wellness e nel mondo del benessere rappresenta un valido sbocco occupazionale e  le offerte di lavoro per nutrizionista attirano anche molti giovani che si apprestano a scegliere il loro percorso formativo e professionale.

Stare bene e in forma ma soprattutto in buona salute non è una moda ma un’attenzione sempre più presente nelle abitudini degli italiani, sia a tavola che nella vita di tutti i giorni. Alimentazione, fitness, consigli di benessere ma anche una maggiore richiesta di informazioni riguardo ad intolleranze, allergie e prevenzione medica.

Analizziamo la figura del nutrizionista, una professione molto richiesta nel settore e vediamo quali opportunità di lavoro sono attualmente sul mercato.

La figura professionale del nutrizionista: formazione e mansioni
Cominciamo con la formazione. Per chi desidera lavorare in questo ambito, la Laurea in Medicina o Biologia è sicuramente l’inizio. Un titolo di studio indispensabile e che differenzia il nutrizionista  dal dietista, il quale non può proporre una dieta senza prescrizione medica. Per poter iscriversi all’Albo professionale però l’aspirante nutrizionista deve frequentare il corso di Laurea Magistrale in Scienze della nutrizione umana. Ci sono molti corsi e specializzazioni post-laurea disponibili sul mercato ma l’esame di abilitazione e l’iscrizione all’Albo rimangono sempre uno step obbligatorio.

Cosa fa il nutrizionista?
Il ruolo del nutrizionista è molto importante sia a livello preventivo che curativo. È un vero e proprio allenatore della salute in grado di seguire a 360° il proprio assistito, di fornire consigli sulla corretta alimentazione da tenere (non standard ma specifica e giusta per lui) tenendo conto di allergie e intolleranze alimentari di vario genere ma anche calcolando il dispendio energetico del singolo individuo, analizzando il suo metabolismo basale e nel caso di malattie/patologie, tenendo conto delle diagnosi precedenti effettuate da altri specialisti.

Le offerte di lavoro per nutrizionista, ecco dove trovarle
Un portale specializzato in tematiche del lavoro e annunci è quello di biancolavoro.euspert.com, che nella sua sezione dedicata presenta un intero elenco di offerte di lavoro per nutrizionista, facili da consultare e aggiornate in tempo reale. Le offerte sono suddivise per categoria o per zona geografica: è possibile selezionare la città d’interesse, ad esempio Roma o Milano e ricevere online le opportunità lavorative e gli annunci di cercasi nutrizionista tra cui cercare quelli più in linea con il proprio profilo.

Anche il Portale del Ministero del Lavoro offre spunti di riflessione interessanti, news aggiornate e servizi utili per chi cerca lavoro.

Carriera da nutrizionista: sbocchi occupazionali e stipendio
Il nutrizionista lavora per gruppi o comunità o  come consulente per i singoli individui, può trovare occupazione in palestre, aziende di vari settori, centri termali e di fitness, aprire uno studio privato e prestare anche servizio a domicilio, avviarsi alla carriera di ricercatore e formatore.

Quanto guadagna un nutrizionista?
Se si tratta di un contratto di lavoro alle dipendenze di un’azienda, chiaramente lo stipendio percepito dipende dagli accordi e in alcuni casi il range di retribuzione è già indicato nelle offerte di lavoro per nutrizionista. Come libero professionista, maturando un po’ di esperienza, il fatturato annuo lordo parte da una media di 25 mila euro.

  • author's avatar

    By: Mirna Pacchetti

    Sono Mirna, una donna dalla doppia vita: di giorno sono consulente di marketing strategico per le start up e il rilancio delle aziende in difficoltà, ma la sera mi trasformo nella mamma di due piccole principesse. I due lavori più belli del mondo!
    In questi anni di “mammitudine” ho imparato a destraggiarmi tra pannolini e call di lavoro, ma soprattutto ho imparato a sopravvivere alle oppressioni di un sistema che penalizza le donne, soprattutto se sono mamme senza un contratto a tempo indeterminato.
    Burocrazia, INPS, Agenzie delle Entrate, IVA e le loro amiche tasse tentano da 6 anni di mettermi i bastoni tra le ruote e farmi desistere dal riuscire nei miei due intenti: essere la miglior mamma possibile e avere un lavoro che mi gratifichi anche dal punto di vista economico.
    Io e Mamma single siamo quelle che non hanno avuto la maternità, non hanno permessi retribuiti e non hanno orari oltre i quali far cadere la penna e tornare dalla propria famiglia. Essere mamma in queste condizioni è un vero salto ad ostacoli, ma sto imparando a saltare bene ed ho indossato le giuste scarpe… questa sfida la vinco io!
    Magari facendo cambiare qualche legge e facendone promulgare qualche altra! 😉

  • author's avatar

    Visit the author’s website

  • author's avatar

    Le 8 verità che nessuno ti dice sul mondo del lavoro
    Inseguire i propri sogni. Intervista a Laura Lamberti
    Viaggi low cost? Si può fare!
    Regali di Natale: dritta per le ritardatarie
    Beta tester cercasi, formazione gratuita in cambio!

    See all this author’s posts