Un po’ di tempo fa la mia amica Patrizia mi ha detto che voleva organizzare un Baby Shower Party per l’arrivo della mia seconda figlia e l’idea mi è piaciuta molto.

Sapete cos’è un Baby Shower Party?
Si tratta di un party premaman ed è un’occasione allegra e divertente per stare tra donne, coccolare la futura mamma e  festeggiare con lei l’arrivo del futuro nascituro. In questa occasione è usanza fare alla festeggiata dei doni per il bebè in arrivo, doni che vanno a sostituire quelli per la nascita, per questo il party viene solitamente organizzato dopo il settimo mese di gravidanza.
Qualora le invitate abbiano il piacere di fare un pensiero alla festeggiata, per evitare regali doppi o non utili,  può essere una bella idea creare una lista baby presso un negozio di fiducia che vende prodotti per bambini.
I festeggiamenti possono essere organizzati dalla festeggiata, da un’amica  o da una parente.
Se volete maggiori informazioni leggete qui.

L’organizzazione del Baby Shower Party è iniziata settimana scorsa, trattandosi di un periodo vacanziero ed invitando persone come mia nonna, che ha quasi 90 anni, Patrizia mi ha coinvolta nella definizione del luogo e della data, al fine di trovare quelli ottimali per tutti.

Mentre i preparativi proseguono io sto pensando alla torta per il party e ad un pensierino per tutte le persone intervenute. Divertente!

 

  • author's avatar

    By: Mirna Pacchetti

    Sono Mirna, una donna dalla doppia vita: di giorno sono consulente di marketing strategico per le start up e il rilancio delle aziende in difficoltà, ma la sera mi trasformo nella mamma di due piccole principesse. I due lavori più belli del mondo!
    In questi anni di “mammitudine” ho imparato a destraggiarmi tra pannolini e call di lavoro, ma soprattutto ho imparato a sopravvivere alle oppressioni di un sistema che penalizza le donne, soprattutto se sono mamme senza un contratto a tempo indeterminato.
    Burocrazia, INPS, Agenzie delle Entrate, IVA e le loro amiche tasse tentano da 6 anni di mettermi i bastoni tra le ruote e farmi desistere dal riuscire nei miei due intenti: essere la miglior mamma possibile e avere un lavoro che mi gratifichi anche dal punto di vista economico.
    Io e Mamma single siamo quelle che non hanno avuto la maternità, non hanno permessi retribuiti e non hanno orari oltre i quali far cadere la penna e tornare dalla propria famiglia. Essere mamma in queste condizioni è un vero salto ad ostacoli, ma sto imparando a saltare bene ed ho indossato le giuste scarpe… questa sfida la vinco io!
    Magari facendo cambiare qualche legge e facendone promulgare qualche altra! 😉

  • author's avatar

    Visit the author’s website

  • author's avatar

    Le 8 verità che nessuno ti dice sul mondo del lavoro
    Inseguire i propri sogni. Intervista a Laura Lamberti
    Viaggi low cost? Si può fare!
    Regali di Natale: dritta per le ritardatarie
    Beta tester cercasi, formazione gratuita in cambio!

    See all this author’s posts