Lo sapevate che 9 italiani s 10 sono stressati, e di questi il 40% presenta un livello di stress eccessivo (Indagine EuroDap del 2014).

Nell’adulto lo stress è spesso legato all’attività lavorativa o alle tensioni familiari dovuto all’eccessivo carico di responsabilità, le ristrettezze economiche e il rischio di perdere il posto di lavoro.

Grazie alla Dott.ssa Stefania Doria, specialista in Psichiatria Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura del Dipartimento di Neuroscienze Az. Osp. Fatebenefratelli di Milano, ci aiuta a conoscere i sintomi dello stress e ad affrontarli, da vere BusinessMum

Quali sono le fonti dello stress nella società moderna?

Le fonti  possono essere molteplici legati agli stili di vita e agli ambienti che viviamo quotidianamente. I principali tipi di stress sono :

  • stress legato alle esigenze della vita quotidiana con ritmi frenetici, gstione degli impegni fra lavoro , famiglia e tempo libero, superlavoro, tensioni tra incombenze familiari e professionali;
  • stress professionale carico di lavoro, eccessive responsabilità, pressioni psicologiche, conflitti interpersonali, preoccupazioni di tipo economico, precarietà del lavoro e disoccupazione;
  • stress sociale ambiente ubano, situazione familiare difficile;
  • stress fisico rumore, dolore, freddo, ecc…
  • stress legato allo stile di vita asti non equilibrati, abuso di stimolanti (tabacco, caffè, té), mancanza di sonno.

Come posso imparare a riconoscere i sintomi dello stress?

Sollecitato dallo stress, il nostro organismo invia dei segnali che possono variare a seconda della persona e che possono creare disagio. I principali sintomi arrivano da segnali

FISICI

  • tensioni e dolenzia, contrazioni e tremori muscolari, cefalea muscolotensiva
  • palpitazioni
  • vertigini, senso di sbandamento
  • nausea, diarrea, stitichezza, crampi allo stomaco e bruciori
  • senso di oppressione, difficoltà di respiro, aumento della sudorazione
  • affaticamento, senso di stanchezza

EMOTIVI E PSICOLOGICI

  • nervosismo, irritabilità, agitazione
  • sonno disturbato
  • ansia, apprensione
  • difficoltà di concentrazione, scarsa memoria
  • paura, frustrazione

COMPORTAMENTALI

  • indecisione, confusione e difficoltà di organizzazione
  • desiderio di fuga, isolamento
  • aggressività
  • iperattività
  • eccessivo consumo di alcool, tabacco, zucchero, cioccolato, caffè, ecc…

Potrebbe farmi degli esempi su alcune situazioni tipiche?

Se ti ritrovi in una di queste situazioni, ad esempio:

Ho i nervi a fior di pelle!                     Dormo Male!

Faccio fatica a concentrarmi!

Non sopporto niente!         Ho pressione sul lavoro e ho lo stomaco chiuso!

allora il tuo organismo probabilmente è perturbato da un eccesso di stress ed è bene agire fin dai primi sintomi, anche se sono lievi, perché possono essere fastidiosi e compromettere la qualità della tua vita. Le persone tendono ad aspettare che lo stress passi da solo, pensando che non ci sia poi molto da fare. Al contrario, esistono dei comportamenti mirati che possono aiutare a gestirlo.

Quali sono questi comportamenti?

Adottare un corretto stile di vita

  • scegliere un’alimentazione equilibrata;
  • evitare gli stimolanti: tabacco, caffè, té, alcool, ecc..;
  • praticare un’attività fisica rilassante come yoga, bicicletta, nuoto, camminate all’aperto, pilates;
  • mantenere un orario regolare di sonno.

Imparare a respirare e mantenere la calma

  • inspirare lentamente, facendo in modo che il diaframma si abbassi e rilasciando la pancia; espirare poi con calma, le pareti addominali si ritireranno così gradualmente;
  • svolgere questo esercizio prima di dormire così da conciliare il sonno.

Riflettere sui propri limiti e riconoscere i propri traguardi

  • non è possibile fare tutto: fissa degli obiettivi (familiari, sociali o lavorativi) ragionevoli, compatibili con la propria personalità e le proprie abitudini.

Consulta un medico 

  • Chiedi il parere del tuo medico  e privilegia trattamenti efficaci che non causino dipendenza fisica e non provochino sonnolenza diurna.

Questi i suggerimenti che la Dott. ssa Doria ci ha gentilmente suggerito: saper riconoscere lo stress può aiutare a migliorare a propria vita da BusinessMum: tu come l’affronti?

 

 

  • author's avatar

    By: Marzia Di Meo

    Mi chiamo Marzia e sono una mamma monoparentale e single. Da quattro anni sono libera professionista e nella vita coreografo mio figlio “Polpetta”, un cane di 30 kg e un insana propensione per viaggi e spostamenti.
    Di origine Piemontese, ho vissuto qua e la nel mondo: ultimamente accoccolata nel cuore verde della Romagna.
    Faccio finta di parlare quattro lingue e ho le valigie (reali e virtuali) sempre pronte per nuove avventure in cerca di un bel equilibrio socio-economico, grazie anche alla continua ricerca della felicità!
    Mi piace ridere e da grande, dopo aver fatto per tanti anni la ballerina, vorrei diventare un’attrice comica e una rugbysta ovviamente nello stesso preciso momento! Ho un sacco di passioni strane e sono purtroppo affetta da multitasking ossessivo compulsivo: negata per la cucina, il giardinaggio, il fai da te e nel rendermi presentabile con “trucco e parrucco”, cerco la mia posizione strategica nelle quattro mura di casa.
    Per ora sono riuscita a mettere la carta igienica nel nostro super porta-rotolo e l’evento è stato festeggiato per settimane nella cittadina! In amore aspetto la conoscenza di vita su altre galassie perché è chiaro che non capisco il marziano e probabilmente parlo venusiano troppo veloce.
    Appassionata di internet e web e con una sana curiosità per la vita umana, ho basato il mio lavoro sull’assistenza virtuale e sulla possibilità di lavorare online e dal mio ufficio in casa.

  • author's avatar

    Visit the author’s website

  • author's avatar

    I Diritti dei bambini
    Una mamma negata in cucina
    Alberi di Natale fai da te!
    Mattoncini giganti: PlayEdo ti adoro!
    Chocotone: il gioco al cioccolato!

    See all this author’s posts