di Angela Ercolano

L’iscrizione dei figli a scuola è sempre un  momento importante per la famiglia sia per il primo figlio che per quelli che seguono: quest’anno a me tocca l’iscrizione del mio secondo figlio alla scuola primaria.

Nella scuola italiana è in atto una rivoluzione per la prima volta si potrà fare l’iscrizione on-line  alle scuole dei nostri figli e noi mamme 2.0 esultiamo: finalmente!
Niente più file per ritirare il modulo, file di nuovo per consegnarle, ce bisogno che vi dica che gli orari della scuola non si conciliano con quelle delle mamme che lavorano?

Dal 21 gennaio non sarà più così, basterà andare sul sito: http://www.iscrizioni.istruzione.it/ per iscrivere i nostri figli. Mi raccomando il termine scade il 28 febbraio quindi fate in fretta.

La preside della nostra scuola ha fatto un incontro per parlarne, all’inizio non volevo andarci, sono sicura che non avrò problemi a compilare il modulo on-line, comunque mi son detta: “dai vediamo cosa hanno da dirci” e sono andata.
Ci hanno stampato il modello per farcelo vedere, sono 9 pagine così suddivise:

  • una parte anagrafica, in cui dovremo inserire i dati anagrafici dei figli, la scuola prescelta e le preferenze sull’orario scolastico sia per la scuola primaria che per la scuola secondaria di primo e secondo grado.
  • una sezione di preferenze, in cui indicare le nostre preferenze sui servizi eventualmente offerti dalla scuola.

Ogni scuola è identificata da un codice che permette di effettuare la scelta dell’istituto di destinazione. Il codice scuola si trova all’indirizzo http://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/ in cui si possono anche visualizzare altre informazioni sull’istituto prescelto, per esempio: numero di classi e alunni, attrezzature multimediali, corpo insegnanti, tipo di orari proposti, mensa.
Alla fine per essere sicuri che il tutto il processo sia andato a buon fine, otterrete un messaggio dalla scuola di corretta acquisizione della domanda.
La nostra preside (ma anche tutti gli altri dirigenti scolastici immagino abbiano fatto lo stesso) ha messo a disposizione la sua segreteria per chi non fosse in grado di fare l’iscrizione autonomamente.

C’è anche un video esplicativo a questo indirizzo: http://www.raiscuola.rai.it/articoli/miur-le-nuove-iscrizioni-on-line/19321/default.aspx

Non mi resta che augurare buona iscrizione a tutti!

  • author's avatar

    By: Mirna Pacchetti

    Sono Mirna, una donna dalla doppia vita: di giorno sono consulente di marketing strategico per le start up e il rilancio delle aziende in difficoltà, ma la sera mi trasformo nella mamma di due piccole principesse. I due lavori più belli del mondo!
    In questi anni di “mammitudine” ho imparato a destraggiarmi tra pannolini e call di lavoro, ma soprattutto ho imparato a sopravvivere alle oppressioni di un sistema che penalizza le donne, soprattutto se sono mamme senza un contratto a tempo indeterminato.
    Burocrazia, INPS, Agenzie delle Entrate, IVA e le loro amiche tasse tentano da 6 anni di mettermi i bastoni tra le ruote e farmi desistere dal riuscire nei miei due intenti: essere la miglior mamma possibile e avere un lavoro che mi gratifichi anche dal punto di vista economico.
    Io e Mamma single siamo quelle che non hanno avuto la maternità, non hanno permessi retribuiti e non hanno orari oltre i quali far cadere la penna e tornare dalla propria famiglia. Essere mamma in queste condizioni è un vero salto ad ostacoli, ma sto imparando a saltare bene ed ho indossato le giuste scarpe… questa sfida la vinco io!
    Magari facendo cambiare qualche legge e facendone promulgare qualche altra! 😉

  • author's avatar

    Visit the author’s website

  • author's avatar

    Le 8 verità che nessuno ti dice sul mondo del lavoro
    Inseguire i propri sogni. Intervista a Laura Lamberti
    Viaggi low cost? Si può fare!
    Regali di Natale: dritta per le ritardatarie
    Beta tester cercasi, formazione gratuita in cambio!

    See all this author’s posts