Hai già sentito parlare di coaching, ma  non sai bene di cosa si tratta? Vorresti capire meglio cosa fa un coach?
Abbiamo intervistato Stefania Martone, una mamma coach con una marcia in più!

Fai una professione che c’incuriosisce molto: il coach. Prima di raccontarci che cosa significa rivolgersi ad un coach, ci racconti come sei arrivata a fare questo lavoro?

Il mio percorso professionale è da sempre legato all’ambito delle Risorse Umane, dapprima nella selezione e formazione poi nella gestione del team e nello sviluppo delle competenze. Sono sempre stata interessata alle persone e ai percorsi che si possono intraprendere in azienda. Con il tempo mi sono appassionata alla crescita personale e allo sviluppo professionale che conduce le persone alla propria realizzazione, alla valorizzazione di sé e agli obiettivi di carriera. Ho incontrato diversi coach con orientamenti teorici diversi fino a capire che Il coach era la figura professionale che mi avrebbe permesso di poter esprimere ogni giorno il mio motto: Puoi mettere mano a tutto nella tua vita.

Ci spieghi cosa fa un coach e perché è utile?

Il coach ti aiuta a individuare la strada da percorrere per raggiungere il tuo obiettivo, ti aiuta a cambiare gli scenari della tua vita facendo emergere le tue risorse interne. Io in particolare credo nella realizzazione, nella serenità e nella felicità e per questo aiuto tutte le donne insoddisfatte a realizzare i propri desideri senza vergogna e limiti sia nella vita personale che sul lavoro. Insieme ad un coach si può lavorare su qualsiasi argomento che ci faccia vivere male o per il quale desideriamo un cambiamento: la relazione difficile con un capo, il desiderio di fare carriera in azienda, la difficoltà nel valorizzarsi sono solo alcuni esempi. Il coach attraverso domande ed esercizi aiuta il coachee a prendere in mano la propria vita fino a diventarne il primo attore felice e realizzato. È importante comprendere che il coach o lo psicologo sono figure che lavorano su tempi diversi. Lo psicologo indaga e cura il vissuto e il passato delle persone mentre il coach lavora sul presente e sul futuro delle persone per modificarli positivamente in modo concreto e costruttivo.

Se una BusinessMum volesse diventare coach a sua volta, cosa dovrebbe fare?

È importante capire se vi sono dei requisiti di base come per esempio l’empatia, la capacità d’ascolto attivo e l’accettazione dell’altro perché un coach non dice alle persone cosa fare senza alcun giudizio o valutazione delle scelte o le decisioni intraprese dal coachee. Chiunque voglia fare questo lavoro deve avere provato personalmente un percorso di coaching per comprenderne le dinamiche e le responsabilità. Inoltre deve scegliere l’orientamento teorico che più si addice alla sua personalità per poter fare questo lavoro con serietà e competenza. Incontrare coach e scuole, confrontarsi con coachee e comprendere appieno il suo talento.

Infine: il tuo sito e i tuoi social media hanno sempre messaggi positivi… sembra tu non abbia mai problemi! O forse sai solo come affrontarli? Qual è il segreto?

Grazie, sono felice che traspaia la mia positività verso la vita. Nessun segreto e nessuna ricetta purtroppo possono eliminare i grandi e piccoli problemi della vita. Ho provato sulla mia pelle alcuni dolori profondi e nel lavoro ho vissuto esperienze faticose e castranti, ho scelto di fare il coach perché è grazie a queste esperienze che posso essere d’aiuto. Parlo di ciò che conosco, ho vissuto l’insoddisfazione e il dolore e sono riuscita a trovare le risorse e i modi per poterne uscire ritrovando la gioia e la voglia di fare. Considero assurdo sprecare il tempo in preoccupazioni, ansie, stress, rabbia e rancore che potrebbero essere affrontati con pochi e piccoli passi che hanno grandi poteri. Voglio vivere la mia vita al meglio delle mie possibilità, con la consapevolezza che sono in grado di affrontare tutto e che a tutto c’è una soluzione. Con il tempo ho capito che solo alla morte non c’è rimedio e questa frase che suona macabra invece per me esprime a gran voce il potere che abbiamo e che possiamo usare per essere felici.

Se una BusinessMum vuole rivolgersi a te, cosa deve fare?

Per lavorare con me è sufficiente scrivermi una e-mail a stefania@stefaniamartone.com e fare una chiacchierata per conoscerci e decidere insieme di iniziare il percorso. E’ importante chiarire che un percorso di coaching non è un percorso che dura anni, anzi è concentrato e concreto, e per nulla lussuoso come a volte si immagina.

Voglio offrire a tutte le BusinessMum l’opportunità di fare un percorso di coaching che le conduca alla serenità! Per questo ho predisposto una promozione fino alla fine di gennaio e per conoscerla basterà contattarmi.

Auguro a tutte le BusinessMum un anno fatto di emozioni, orizzonti nuovi, coraggio e serenità nel riconoscere il proprio valore.

  • author's avatar

    By: Mirna Pacchetti

    Sono Mirna, una donna dalla doppia vita: di giorno sono consulente di marketing strategico per le start up e il rilancio delle aziende in difficoltà, ma la sera mi trasformo nella mamma di due piccole principesse. I due lavori più belli del mondo!
    In questi anni di “mammitudine” ho imparato a destraggiarmi tra pannolini e call di lavoro, ma soprattutto ho imparato a sopravvivere alle oppressioni di un sistema che penalizza le donne, soprattutto se sono mamme senza un contratto a tempo indeterminato.
    Burocrazia, INPS, Agenzie delle Entrate, IVA e le loro amiche tasse tentano da 6 anni di mettermi i bastoni tra le ruote e farmi desistere dal riuscire nei miei due intenti: essere la miglior mamma possibile e avere un lavoro che mi gratifichi anche dal punto di vista economico.
    Io e Mamma single siamo quelle che non hanno avuto la maternità, non hanno permessi retribuiti e non hanno orari oltre i quali far cadere la penna e tornare dalla propria famiglia. Essere mamma in queste condizioni è un vero salto ad ostacoli, ma sto imparando a saltare bene ed ho indossato le giuste scarpe… questa sfida la vinco io!
    Magari facendo cambiare qualche legge e facendone promulgare qualche altra! 😉

  • author's avatar

    Visit the author’s website

  • author's avatar

    Inseguire i propri sogni. Intervista a Laura Lamberti
    Viaggi low cost? Si può fare!
    Regali di Natale: dritta per le ritardatarie
    Beta tester cercasi, formazione gratuita in cambio!
    Salta e ridi che ti passa!

    See all this author’s posts