Come molti di voi sanno da qualche mese ho avviato  un’associazione senza scopo di lucro che si pone come obiettivo principale la tutela dei diritti delle mamme lavoratrici e più in generale della genitorialità, soprattutto per quelle famiglie dove entrambi i genitori lavorano.

Visto il periodo di difficoltà economica, per il 2012 l’associazione BusinessMum si è prefissa l’obiettivo di non richiedere la quota di partecipazione di ogni iscritto/a (salvo donazioni spontanee che sono sempre ben gradite) decidendo partecipare a dei bandi per raccogliere fondi in altro modo.

Per questo motivo al momento BusinessMum vuole innanzitutto diventare la prima Community delle mamme e papà lavoratori in Italia, di modo da avere peso per far sentire la nostra voce ed accedere più facilmente ai bandi, nonchè ricevere le sovvenzioni.
Stiamo inoltre avviando dialoghi con enti ed esponenti politici di diverse fazioni, che potrebbero aiutarci ad aumentare i nostri diritti (genitorialità, flessibilità orari, telelavoro, ecc.).

Vi esorto quindi a condividere il gruppo BusinessMum su Facebook e Linkedin con tutte le mamme e papà che conoscete, di modo da diventare molti più di quanti siamo ora (circa 260).

Inoltre se compilate il form a questo link inserendo nelle note “Associazione gratuita 2012” potrete usufruire dei servizi e dei vantaggi riservati alle socie per tutto il 2012 e ricevere i nostri aggiornamenti mensili (1 mail al mese).

ISCRIVETEVI, PIU’ SIAMO, PIU’ VANTAGGI AVREMO TUTTI!

 

  • author's avatar

    By: Mirna Pacchetti

    Sono Mirna, una donna dalla doppia vita: di giorno sono consulente di marketing strategico per le start up e il rilancio delle aziende in difficoltà, ma la sera mi trasformo nella mamma di due piccole principesse. I due lavori più belli del mondo!
    In questi anni di “mammitudine” ho imparato a destraggiarmi tra pannolini e call di lavoro, ma soprattutto ho imparato a sopravvivere alle oppressioni di un sistema che penalizza le donne, soprattutto se sono mamme senza un contratto a tempo indeterminato.
    Burocrazia, INPS, Agenzie delle Entrate, IVA e le loro amiche tasse tentano da 6 anni di mettermi i bastoni tra le ruote e farmi desistere dal riuscire nei miei due intenti: essere la miglior mamma possibile e avere un lavoro che mi gratifichi anche dal punto di vista economico.
    Io e Mamma single siamo quelle che non hanno avuto la maternità, non hanno permessi retribuiti e non hanno orari oltre i quali far cadere la penna e tornare dalla propria famiglia. Essere mamma in queste condizioni è un vero salto ad ostacoli, ma sto imparando a saltare bene ed ho indossato le giuste scarpe… questa sfida la vinco io!
    Magari facendo cambiare qualche legge e facendone promulgare qualche altra! 😉

  • author's avatar

    Visit the author’s website

  • author's avatar

    Le 8 verità che nessuno ti dice sul mondo del lavoro
    Inseguire i propri sogni. Intervista a Laura Lamberti
    Viaggi low cost? Si può fare!
    Regali di Natale: dritta per le ritardatarie
    Beta tester cercasi, formazione gratuita in cambio!

    See all this author’s posts